Coronavirus, crolla il turismo: ritorno alla crescita previsto nel 2023


Dopo mesi di chiusura totale, pian piano si cerca di tornare ad una situazione di semi-normalità. La fase 2, ovvero quella di convivenza con il coronavirus, è cominciata ufficialmente in Italia lo scorso 18 maggio, e finora non si registrano nuovi importanti focolai né situazioni da monitorare con attenzione, fatta eccezione per la Lombardia (la Regione più colpita dal Covid-19, ndr) che continua ad avere qualche problema.

Le riaperture, seppure caratterizzate da regole ferree come l'utilizzo delle mascherine e il rispetto del distanziamento sociale, hanno fatto respirare aziende, esercizi commerciali e le varie attività, costrette a settimane di chiusura forzata per via dell'inevitabile "lockdown" imposto dal Governo per arginare al massimo la pandemia.

Tuttavia, come sottolineato dagli esperti, la crisi economica determinata dallo scoppio del Covid-19 avrà ripercussioni per molto tempo. Non è facile, ad oggi, stabilire quando potrà esserci una ripresa e un ritorno ai livelli pre-lockdown. Uno dei settori maggiormente colpiti è quello turistico: l'impossibilità di viaggiare ha dato una vera e propria "mazzata" a tutto l'indotto, con gli arrivi dai Paesi esteri ridotti al minimo. Sarà ancora così per qualche anno, con possibile risalita nel 2023.

Ma l'Italia è ancora la meta più cercata sui social

Ad affermarlo è il Bollettino dell'Ufficio Studi di Enit - Agenzia Nazionale del Turismo, che ha reso noti i dati dell'ultima indagine. Tuttavia, in un quadro tutt'altro che roseo, ci sono alcuni elementi che possono far guardare con fiducia al futuro. Gli esperti evidenziano soprattutto un aspetto, ovvero l'apprezzamento per l'Italia da parte dei viaggiatori, che non solo non è diminuito durante la pandemia ma anzi sembra addirittura cresciuto. Solo nel mese di maggio le interazioni social sul "Travel Italia" hanno toccato quota 162 milioni, a dimostrazione di come il Belpaese continui a trasmettere fascino e tradizione.

In attesa che questa voglia d'Italia possa essere soddisfatta con un pieno ritorno ai viaggi e alle normali attività, non si può non guardare con preoccupazione a ciò che emerge nel Bollettino dell'Ufficio Studi di Enit e che fa riferimento alla situazione attuale. La pandemia di coronavirus ha fatto registrare un pesantissimo -57,5% per l'Italia nel settore turistico, la percentuale più negativa di tutta Europa. Non va meglio negli altri Paesi, che devono fare i conti con dei crolli molto simili a quello italiano. Basti pensare alla Spagna, che deve far fronte ad un calo del 56,7%, alla Gran Bretagna (-54,7%), alla Francia (-54%) e ai Paesi Bassi (-52,8%). Tra i Paesi che sembrano aver resistito meglio all'urto troviamo la Grecia, che registra comunque un gravoso -47,7%.

Come accennato in precedenza, questi dati così "terrorizzanti" non lasciano presupporre un ritorno così immediato ai livelli del 2019.
Secondo l'indagine condotta da Enit bisognerà attendere almeno fino al 2023, quando tutte le città dovrebbero riuscire ad accogliere un numero di viaggiatori maggiore rispetto a quello del 2019.

E nel frattempo cambiano le modalità anche di fruizione delle vacanze: più minimaliste, autonome e con un occhio particolare al detox digitale, dopo le abbuffate di videocall durante il lockdown.



Cerca 


Categorie Articoli

Ultimi articoli

Pluviometro-LORA   APRI 

Pillole_di_Promessi_Sposi   APRI 

LORA   APRI 

promessisposi-riscrittura   APRI 

Arduino_crashes   APRI 

Arduino_si_blocca   APRI 

Arduino_e_Trenino   APRI 

millis_no_overflow   APRI 

millis   APRI 

Arduino_millis_no_Overflow   APRI 

millis   APRI 

Impara-Giocando   APRI 

Corso-di-elettrotecnica-ed-elettronica-3-volumi   APRI 

Libro-tutto-sull-audio---inglese   APRI 

Libro-ELETTRONICA-FONDAMENTALE   APRI 

Il-timer-NE555   APRI 

Audio-Handbook   APRI 

bottiglia-solare-per-illuminare-le-case   APRI 

Calcolare-la-rata-di-un-prestito   APRI 

I-Distillatori-solari   APRI 

Camino-Solare-per-raffrescare-le-case   APRI 

pcb   APRI 

Essiccatori-solari   APRI 

Come-difendersi-dagli-allegati-pericolosi-nelle-email   APRI 

KEEPASS-un-posto-sicuro-per-le-nostre-PASSWORD   APRI 

Video-marketing-il-futuro-del-digital   APRI 

I-3-trend-estivi-del-2020-scopri-i-tagli-che-ti-stanno-meglio   APRI 

Model-Train-Remote-Control   APRI 

Telecomando-per-Trenini   APRI 

La-luna-ed-il-suo-influsso-in-agricoltura   APRI